Perché contare le calorie per perdere peso

Le calorie devono essere esatte?

Per perdere peso, tutti sanno ora che abbiamo davvero bisogno di ingerire meno energia di quella che richiede il corpo, e che la riduzione delle calorie dovrebbe essere un processo graduale durante il corso delle settimane. Nel tentativo di ridurre le calorie della dieta, molte persone si preoccupano del numero esatto di calorie in ciascuno dei numerosi alimenti o delle numerose bevande, ma è davvero importante essere così precisi nel conteggio delle calorie?

La risposta è no, non proprio!

Pensateci,  ci sono così tante variabili coinvolte nella quantità di energia che spendiamo ogni giorno che qualunque imprecisione nell’assunzione tramite la dieta può essere bilanciata dalle variabili riferite al carico di lavoro ed all’attività della giornata. Finché ci manteniamo generalmente attivi ogni giorno, allora non ci dovrebbero essere problemi. Per esempio, un giorno potreste bruciare l’equivalente di oltre 2000 calorie, ma se la vostra assunzione di energia è stata tra le 1500-1800 calorie, allora sarete comunque sulla buona strada per perdere peso. In questo esempio, non ci sarà bisogno che l’individuo a dieta conti esattamente 1500 calorie o qualunque sia l’obiettivo calorico.

Uno svantaggio potrebbe essere quando occasionalmente c’è un’inversione dell’equilibrio energetico, dove non bruciamo abbastanza energia, per esempio, a causa della stanchezza dopo una lunga giornata di lavoro, forse l’esercitazione è stata poco ottimale, con meno entusiasmo del solito. Non possiamo realmente fare molto per queste giornate, ma potremmo compensare questi giorni facendo dei leggeri adattamenti all’interno della dieta.

Quando ho un allenamento che è stato sotto la media, mi assicuro di adattare la mia assunzione giornaliera di conseguenza per il giorno successivo, magari riduco il burro su un sandwich o mangio solo una porzione di riso o di patate. Il concetto è che non c’è bisogno di contare esattamente il numero di calorie che si assumono in questi giorni. Semplicemente basta cercare di tenere a mente le possibili fluttuazioni, adeguandosi di conseguenza. Così facendo dovreste aiutare a mantenervi costantemente in equilibrio energetico negativo perdendo peso in modo continuo.

Guida alla densità calorica

Quando si cerca di guardare ciò che si sta mangiando, al fine di perdere peso, è spesso una buona cosa avere un'idea generale di quali alimenti contengono la più alta densità calorica, e quali tipi di alimenti contengono generalmente meno grassi e calorie. La maggior parte degli alimenti possono essere classificati come una proteina o cibo fonte di carboidrati. Ciò non significa che essi sono costituiti da un solo particolare nutriente, come la maggior parte dei cibi sono in realtà costituiti da almeno due macronutrienti. Ciò significa che essi sono classificati dal nutriente predominante che Read more

Come perdere grasso della pancia...

Molte donne aumentano molto di peso durante la gravidanza, in particolare intorno ai fianchi e sulla pancia. Alcune donne non sono in grado di perderlo in modo naturale dopo il parto. Avere i muscoli dell'addome e del pavimento pelvico deboli è una cosa comune anche dopo nove mesi di gravidanza. Qui ci sono cinque passi per aiutarvi a perdere il grasso della pancia dopo la gravidanza, e a ridurre al minimo il girovita, per tornare alla vostra linea precedente alla gravidanza. 1. Esercizio cardiovascolare Come madre, è importante essere sane, piene di energia e fare Read more